EMG Mobility Store
Spedizione gratuita su tutto il territorio italiano
0
(0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 0 00 Articoli nel tuo carrello

Batteria del monopattino elettrico: ricarica e manutenzione

10 Settembre 2021
Batteria del monopattino elettrico: ricarica e manutenzione

Forse avrai già letto la guida pubblicata sul nostro magazine su come pulire e mantenere un monopattino elettrico (se non l’hai fatto puoi sempre recuperare cliccando sul link), in cui abbiamo raccolto alcune importanti informazioni da tenere a mente e qualche consiglio per mantenere il proprio monopattino elettrico sempre in uno stato ottimale. 

Con questo articolo, approfondiamo ancora di più l’argomento con alcuni consigli che speriamo ti possano essere utili e che riguardano il componente più importante del monopattino, la batteria

La batteria è infatti il “cuore” del monopattino elettrico e la parte che, proprio per la sua importanza, richiede più cura e attenzione, così che possa sempre garantire le massime prestazioni e una lunga durata.

L’autonomia del monopattino elettrico, ovvero la quantità di chilometri che è possibile percorrere prima di dover effettuare una ricarica, dipende infatti non soltanto dalla potenza della batteria, ma anche e soprattutto da come questa viene “trattata” e mantenuta nel corso del tempo. 

Prendersi poca cura dello stato della batteria può infatti compromettere notevolmente le prestazioni di un monopattino elettrico, soprattutto nel lungo periodo; mentre una corretta gestione consentirà di avere alte prestazioni anche dopo tanto tempo e un’autonomia sempre soddisfacente.

Partiamo quindi dalle basi: dove è posizionata la batteria del monopattino elettrico? E come si ricarica?

Come ricaricare la batteria del monopattino elettrico

Ricaricare il monopattino elettrico è una procedura estremamente semplice. Nel monopattino elettrico, infatti, la batteria è direttamente integrata sotto la pedana, quindi è sufficiente collegare l’alimentatore alla corrente e direttamente al connettore presente sotto la pedana, senza la necessità di dover togliere la batteria per la ricarica, come avviene per molte biciclette elettriche.

Niente di più semplice quindi. L’unico consiglio riguardo questo punto è di utilizzare sempre l’alimentatore originale in dotazione con il monopattino elettrico, così da eliminare rischi derivanti dall'utilizzo di alimentatori con tensioni differenti, pericolose per la batteria.

Con l’alimentatore originale potrai caricare la batteria del monopattino elettrico in totale sicurezza e con la migliore efficienza possibile. 

Tuttavia, l’uso dell’alimentatore giusto non è l’unica accortezza da prendere per quanto riguarda la ricarica del monopattino elettrico. È importante infatti conoscere quando e come ricaricare la batteria per garantire la sua massima efficienza di essa.

Quando ricaricare la batteria del monopattino elettrico

Le batterie degli odierni monopattini elettrici non sono particolarmente esigenti per quanto riguarda la manutenzione, di conseguenza non è necessario seguire rigide procedure come accadeva in passato con le vecchie batterie di alcuni dispositivi. 

Ci sono però alcune piccole regole che sarebbe bene seguire per prolungare la vita della batteria e migliorarne l’efficienza. 

Ad esempio, per evitare che la batteria si surriscaldi troppo e non venga posta ad eccessivo stress, ti consigliamo di aspettare sempre qualche minuto dopo lo spegnimento del monopattino elettrico, prima di collegare l’alimentatore per la ricarica, specialmente se il monopattino viene da un utilizzo prolungato.

Per ciò che riguarda “quando” caricare la batteria, invece, abbiamo due importanti consigli da darti per assicurarti le migliori prestazioni.

Il primo consiglio è di ricaricare la batteria del tuo monopattino elettrico frequentemente o quando l’autonomia è a circa il 20% del totale. Ovviamente non è un problema se la batteria si scarica completamente, ma questa modalità di ricarica ti permetterà di avere un monopattino sempre pronto e carico e di mantenere la batteria sempre ai massimi livelli. 

Il secondo consiglio, invece, riguarda i possibili periodi in cui potresti non utilizzare così di frequente il tuo monopattino elettrico. In questi casi, anche quando non utilizzato, ti consigliamo di ricaricare comunque la batteria ogni 30 giorni. Ciò ti consentirà di mantenere sempre la massima efficienza della batteria, anche nei periodi di inutilizzo, prolungando così la vita di quest’ultima. 

Dunque, pochi accorgimenti ma fondamentali per avere un monopattino elettrico sempre al top!

Vedi tutti
Potrebbe piacerti anche
Italian Bike Festival 2021: quando una passione diventa opportunità di condivisione

Italian Bike Festival 2021: quando una passione diventa opportunità di condivisione

Velociptor Racer - MWC: Il nuovo monopattino elettrico ispirato alle corse

Velociptor Racer - MWC: Il nuovo monopattino elettrico ispirato alle corse

Bici elettrica: pulizia e manutenzione

Bici elettrica: pulizia e manutenzione

La manutenzione del monopattino elettrico

La manutenzione del monopattino elettrico

Grazie!

Ti abbiamo inviato una e-mail con un link sul quale cliccare per confermare la tua iscrizione.

Se non trovi l'e-mail verifica nello spam, oppure clicca nel seguente link per ripetere l'invio della e-mail Iscrizione newsletter.