EMG Mobility Store
Spedizione gratuita su tutto il territorio italiano
0
(0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 0 00 Articoli nel tuo carrello

Smart mobility: cos’è la mobilità sostenibile

24 Gennaio 2023
Smart mobility: cos’è la mobilità sostenibile

Si parla sempre di più di smart mobility, soprattutto per quanto riguarda la mobilità urbana e non solo, ma cosa si intende davvero con questo termine?

Con Smart mobility, infatti, spesso si possono intendere anche modalità di trasporto molto diverse, ma tendenzialmente potremmo dire che alla base della definizione di mobilità intelligente ci sia la costante ricerca di soluzioni di mobilità alternative più sostenibili, ecologiche e responsabili per il pianeta.

Dentro al concetto di smart mobility infatti sono comprese numerose innovazioni nell’ambito della mobilità, anche molto diverse tra loro e che possono coinvolgere tanto il trasporto pubblico quanto la mobilità privata.

Dalle automobili e mezzi pubblici alimentati in elettrico alla sharing mobility, fino a nuove forme più agili di mobilità autonoma attraverso biciclette elettriche e monopattini elettrici: sono tante le iniziative e le soluzioni comprese nell’idea di smart mobility, per rendere le nostre città più sostenibili, vivibili, efficienti e green.

Tra queste, la micromobilità elettrica è sicuramente uno dei settori che più si è diffuso negli ultimi anni perché in grado di emergere come una soluzione efficiente non solo dal punto di vista della sostenibilità ambientale e del minor inquinamento, ma anche per quanto riguarda la comodità d’uso. Biciclette elettriche e monopattini elettrici consentono di ridurre le emissioni, ma al contempo si mostrano come i mezzi più agili per gli spostamenti urbani, evitando problemi di traffico e parcheggio.

Al fianco della micromobilità elettrica, anche i settori legati alla mobilità più tradizionale stanno radicalmente cambiando, sempre nell’ottica della smart mobility. Basti pensare alle grandi rivoluzioni degli ultimi decenni nel settore automotive che stanno portando a ripensare all’automobile, con soluzioni più sostenibili e meno inquinanti, dalla tecnologia ibrida fino ai motori 100% elettrici.

Così, anche il trasporto pubblico viene ripensato, soprattutto nelle grandi città in cui è sempre più probabile vedere tram, autobus e taxi elettrici, rispetto ai mezzi a benzina a cui eravamo abituati. A questo si aggiunge poi una nuova modalità di spostamento urbano data dalla sharing mobility che ha lo scopo di ridurre i mezzi di proprietà, soprattutto automobili, a favore di veicoli, molto spesso elettrici, messi a disposizione dei cittadini attraverso la formula del noleggio.

Sono tanti quindi i settori e le diverse modalità di trasporto urbano toccate dalla smart mobility, ovvero da questa vera e propria rivoluzione della mobilità per rendere le città più sostenibili e con meno traffico.

Come abbiamo visto, non esiste un’unica soluzione per rendere più smart e green il contesto urbano, tuttavia esistono dei principi ben delineati alla base della smart mobility che guidano le scelte di mobilità per un futuro più sostenibile.

I principi della Smart Mobility

I principi attraverso i quali la smart mobility si sviluppa indicano la via da seguire per trovare soluzioni più efficienti ed ecologiche per gli spostamenti urbani. Si tratta di 7 punti fondamentali così suddivisi:

1. Flessibilità:
La flessibilità è un principio cardine della smart mobilità, perché la molteplicità di modalità di trasporto può consentire di scegliere sempre la soluzione migliore in un determinato contesto.

2. Efficienza:
Alla base della smart mobility c’è sempre l’obiettivo della massima efficienza: chi si sposta deve poter arrivare a destinazione con il minimo sforzo e nel più breve tempo possibile.

3. Integrazione:
Infrastrutture, tecnologie, modalità di trasporto alternative: per garantire efficienza e sostenibilità è importante che le diverse modalità di trasporto possibili possano integrarsi tra loro per offrire sempre la migliore soluzione.

4. Tecnologie pulite:
Dai veicoli che causano inquinamento ci si sposta verso quelli a zero emissioni.

5. Sicurezza:
L’obiettivo della riduzione del traffico non ha a che fare soltanto con l’impatto ambientale, ma anche con la possibilità di poter rendere la vie cittadine più sicure per tutti, indipendentemente dalla modalità di trasporto.

6. Accessibilità:
Una mobilità smart e sostenibile non può che essere al servizio di tutti, senza esclusioni e deve quindi offrire soluzioni quanto più accessibili.

7. Benefici sociali:
La smart Mobility non è ovviamente fine a se stessa, ma deve contribuire a una migliore qualità della vita in città, grazie a soluzioni più sostenibili per migliorare la qualità dell’aria, per ridurre il traffico e per rendere più sicure le strade.

La smart mobility è un obiettivo comune che possiamo raggiungere con tante soluzioni insieme. Noi lo facciamo grazie alle nostre biciclette elettriche e monopattini elettrici, mezzi di trasporto estremamente efficienti e sostenibili che possono portare numerosi vantaggi per le persone e per le città

Sei pronto/a a fare parte anche tu della rivoluzione della micromobilità elettrica?

Vedi tutti
Potrebbe piacerti anche
Autonomia della batteria elettrica di biciclette e monopattini: cosa devi sapere

Autonomia della batteria elettrica di biciclette e monopattini: cosa devi sapere

Bicicletta elettrica da donna: come sceglierla e i migliori modelli

Bicicletta elettrica da donna: come sceglierla e i migliori modelli

Storia del monopattino elettrico: come è nato il protagonista della micromobilità elettrica

Storia del monopattino elettrico: come è nato il protagonista della micromobilità elettrica

Italian Bike Festival 2022: Entusiasmo su due ruote

Italian Bike Festival 2022: Entusiasmo su due ruote

Grazie!

Ti abbiamo inviato una e-mail con un link sul quale cliccare per confermare la tua iscrizione.

Se non trovi l'e-mail verifica nello spam, oppure clicca nel seguente link per ripetere l'invio della e-mail Iscrizione newsletter.